PUBBLICATO IN GAZZETTA UFFICIALE IL DECRETO LEGGE N.65/2021

sports_news_5

 
Il Consiglio dei Ministri ha approvato il decreto-legge che introduce nuove misure urgenti relative all’emergenza epidemiologica da COVID-19.
Nello specifico, è consentito:
– riaprire gli impianti di risalita in montagna, nel rispetto delle linee guida di settore, dal 22 maggio;
– riaprire le palestre già il prossimo 24 maggio, rispetto al 1° giugno;
– far partecipare il pubblico, dal 1° giugno all’aperto e dal 1° luglio al chiuso, nei limiti già previsti (25 per cento della capienza massima, con il limite di 1.000 persone all’aperto e 500 al chiuso), a tutte le competizioni o eventi sportivi (non solo quelli di interesse nazionale);
– riaprire anticipatamente il 15 giugno, anziché il 1° luglio, i parchi tematici e di divertimento;
– riaprire le piscine al chiuso, i centri natatori e i centri benessere, nel rispetto delle linee guide e dei protocolli, a partire dal 1° luglio;
– riaprire al pubblico le sale giochi, sale scommesse, sale bingo e casinò, dal 1° luglio;
– ravviare tutte le attività di centri culturali, centri sociali e centri ricreativi, dal 1° luglio;
– abolire il coprifuoco in tre step (spostamento alle ore 23 dal 19 maggio e a mezzanotte dal 7 giugno, fino all’eliminazione totale dal 21 giugno);
– aprire i centri commerciali nei weekend a partire dal 22 maggio, e dei ristoranti anche al chiuso a pranzo e cena dal 1° giugno;
– organizzare feste e ricevimenti successivi a cerimonie civili o religiose, anche al chiuso, dal 15 giugno, tramite uso della “certificazione verde”;
– tenere corsi di formazione pubblici e privati in presenza, dal 1°luglio.
Restano, invece, sospese le attività in sale da ballo, discoteche e simili, all’aperto o al chiuso.
 
Per saperne di più potete visitare il sito della Gazzetta Ufficiale seguente link 
 

Gli uffici ACSE sono a disposizione per ogni ulteriore chiarimento